Verbi tedeschi con dativo e accusativo

Verbi tedeschi con accusativo e dativo

Avete problemi a riconoscere i verbi tedeschi che reggono l’accusativo e il dativo? In questo articolo vi spiego come funzionano e come usarli nella giusta maniera.

L’uso corretto dei casi è un elemento essenziale dello studio del tedesco. A prosposito, sapete che ci sono tanti ottimi motivi per imparare il tedesco? Scopriteli subito in questo articolo ⇒ Buoni motivi per imparare il tedesco

Per aiutarvi nell’apprendimento del tedesco vi fornirò in questo nuovo articolo del nostro blog una lista dei verbi più utilizzati in tedesco e dei casi che reggono. Pronti a scoprirli?

Tra le particolarità della lingua tedesca si annoverano i quattro casi (nominativo, accusativo, dativo e genitivo). Insieme alla particolare struttura della frase, i quattro casi costituiscono le fondamenta della lingua tedesca e devono essere utilizzati nella maniera giusta: confondere una N con una M potrebbe infatti significare distorcere il senso della frase.

Se tutte queste informazioni vi hanno spaventato non preoccupatevi: prima di procedere faremo un ripasso veloce insieme dei casi in tedesco.

I casi in tedesco- piccolo ripasso

Nella lingua tedesca troviamo quattro casi: il nominativo, l’accusativo, il dativo e il genitivo. Per poter usare i casi in maniera corretta in tedesco è essenziale conoscere bene la propria lingua madre e come potete immaginare, saper individuare un complemento all’interno di una frase.

A volte ci sono corrispondenze tra i casi in tedesco e i complementi italiani, a volte invece possiamo essere tratti in inganno utilizzando nella lingua straniera i complementi che useremmo nella nostra.

In tedesco il nominativo è il caso del soggetto della frase. Forniamo subito un esempio direttamente in italiano e poi traduciamo la stessa frase in tedesco.

“La mia macchina si trova in garage”. ⇒ In questa frase “La mia macchina” funge da soggetto.

Tradotta in tedesco quindi “la mia macchina” deve essere declinata al nominativo ⇒ “Mein Auto befindet sich in der Garage“.

Con l’accusativo, invece, si esprime il complemento oggetto, visto che risponde alle domande “chi?” e “che cosa?”. Facciamo subito un esempio:

“Maria ha una macchina”⇒ In questa frase “una macchina” è il complemento oggetto.

Tradotta in tedesco quindi “una macchina” deve essere declinata all’accusativo ⇒ “Maria hat ein Auto“.

Il dativo, invece, serve ad identificare il complemento di termine e risponde alle domande “a chi?” e “a che cosa?”. Con un esempio:

“Maria presta la macchina a sua sorella” ⇒ In questa frase “a sua sorella” è il complemento di termine.

Tradotta in tedesco quindi “a sua sorella” deve essere declinato al dativo ⇒ “Maria leiht ihrer Schwester das Auto“.

L’ultimo della lista è il genitivo, il caso che viene sempre più soppiantato dal dativo e che indica il complemento di specificazione (Di chi? Di che cosa?). Con un esempio:

“La macchina di mia sorella è rotta” ⇒ In questa frase “di mia sorella” è il complemento di specificazione.

Tradotta in tedesco quindi “di mia sorella” deve essere declinato al genitivo ⇒ “Das Auto meiner Schwester ist kaputt“.

Naturalmente come tutte le lingue, anche il tedesco è in continua evoluzione, anche per quanto riguardo l’uso dei casi che tende a semplificarsi, soprattutto nella lingua parlata. Se vi interessano le nuove tendenze della lingua tedesca vi consiglio di leggere questo libro: Der Dativ ist dem Genitiv sein Tod

Dopo questo breve e sicuramente non esaustivo ripasso dei casi in tedesco, passiamo ora al tema principale dell’articolo: i verbi tedeschi che reggono l’accusativo e il dativo.

Lista di verbi tedeschi con accusativo e dativo

Di seguito trovate una lista dei principali verbi tedeschi che richiedono l’accusativo e/o il dativo in tedesco, un vero e proprio decalogo da memorizzare per evitare spiacevoli errori. Naturalmente non è completo ed esaustivo, ma contiene i verbi più usati nella comunicazione di tutti i giorni.

Verbi tedeschi con l’accusativo

Anrufen (telefonare)= Ich rufe dich an. – Ti telefono

Mögen (piacere)= Ich mag den Duft von Blumen. – Mi piace il profumo dei fiori

Besuchen (visitare, far visita a)= Ich habe gestern meinen Opa besucht. Letztes Jahr hat meine Familie die Stadt Florenz besucht. – Ieri ho fatto visita a mio nonno. L’anno scorso la mia famiglia ha visitato la città di Firenze.

Verstehen (capire)= Ich verstehe dich wirklich nicht. – Non ti capisco proprio.

Es gibt (c’è/ci sono)= Es gibt eine Katze im Garten. – C’è un gatto in giardino.

Verbi tedeschi con il dativo

Helfen (aiutare)= Kann ich Ihnen irgendwie helfen? – La posso aiutare in qualche modo?

Danken (ringraziare)= Ich danke dir herzlich für die Einladung. – Ti ringrazio molto per l’invito.

Fehlen (sentire la mancanza di, mancare)= Meine Familie fehlt mir sehr. – Mi manca molto la mia famiglia.

Gefallen (piacere)= Die Sache gefällt mir nicht.- La cosa non mi piace affatto.

Gehören (appartenere)= Wem gehört dieser Ball? Dir oder deinem Bruder? – A chi appartiene questa palla? a te o a tuo fratello?

Vertrauen (fidarsi di)= Der Chef vertraut seiner Sekretärin. – Il capo si fida della sua segretaria.

Passiamo ora ai verbi che sono accompagnati sia da un complemento oggetto che da uno di termine e reggono quindi sia accusativo che dativo.

Verbi tedeschi che reggono sia l’accusativo che il dativo

Beantworten (rispondere)= Ich beantworte dir die Frage. – Ti rispondo alla domanda.

Bringen (portare)= Bring mir bitte einen Apfel. – Portami una mela per favore.

Empfehlen (raccomandare)= Der Reiseberater hat den Touristen ein Hotel mit Meeresblick empfohlen. – L’agente di viaggi ha consigliato ai turisti un hotel con vista sul mare.

Schenken (regalare)= Markus hat seiner Freundin eine Halskette zum Geburtstag geschenkt. – Markus ha regalato alla sua ragazza una catenina per il compleanno.

Zeigen (mostrare)= Ich zeige dir meine neue Wohnung. – Ti mostro il mio nuovo appartamento.

Wegnehmen (togliere)= Die Mutter hat dem Kind den Ball weggenommen. – La mamma ha tolto la palla al bambino.

Schreiben (scrivere)= Er schrieb dem Chef einen unfreundlichen Brief. – Ha scritto al capo una lettera scortese.

Leihen (prestare)= Er hat mir das Handy geliehen. – Mi ha prestato il cellulare.

Dopo questa breve carrellata di verbi tedeschi e dei loro casi non avrete più alcun dubbio in merito alla declinazione giusta da utilizzare.

Non dimenticati che studiare il tedesco è un ottimo modo per consolidare le conoscenze grammaticali anche nella propria lingua madre, quindi via libera al ripasso di analisi logica e grammaticale!

Se avete ancora dubbi in merito alla grammatica tedesca potete frequentare uno dei nostri corsi in presenza a Roma o a Vienna oppure direttamente online.

Inoltre, vi consiglio questo libro che raccoglie gli errori commessi più frequentemente in tedesco e insegna ad evitarli: Weg mit den typischen Fehlern

Vi vengono in mente altri verbi in tedesco e i relativi casi da aggiungere alla nostra lista? Fatecelo sapere nei commenti!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Cecilia Sabbatucci

Cecilia Sabbatucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *